Google banna gli annunci sulle criptovalute

-
 0

Google ha deciso di modificare la politica sui servizi finanziari. A giugno 2018, la modifica diverrà ufficiale e la maggioranza degli annunci legati alle criptovalute non saranno benvenuti. Questa decisione è comprensibile dato che l’ossessione per le criptovalute ha raggiunto il limite, e milioni di utenti hanno perso denaro dalla diminuzione del valore dei Bitcoins (o altre valute) Inoltre, Google è stato probabilmente inspirato da Facebook: la piattaforma social che ha anche affermato di voler bannare gli annunci sulle criptovalute.

Google segue Facebook e decide di bannare gli annunci sulle criptovalute

Al momento, gli utenti possono notare molti annunci relativi ai bitcoin su molti servizi di Google. Ad esempio, molte persone sono esposte ad essi sulla piattaforma di Youtube, Comunque sia, dopo che la modifica alla politica sarà ufficiale, non vedrai più simili contenuti. Gli annunci sulle criptovalute, inclusi i bitcoin e le offerte di soldi iniziali, saranno bannati. Tuttavia, questo non bannerà tutti gli annunci similari, Scott Spencer, direttore degli annunci sostenibili di Google, ha rilasciato una dichiarazione sulle modifiche che avverano in futuro:


Google bans ads

“We updated several policies to address ads in unregulated or speculative financial products like binary options, cryptocurrency, foreign exchange markets and contracts for difference”.

Insieme agli annunci sulle criptovalute, Google cercherà di sbarazzarsi anche sugli annunci relativi all’azzardo. Gli specialisti hanno spiegato che l’ossessione per le criptovalute ha reso semplice, per i truffatori, fregare la gente facendo fare loro investimenti rischiosi. Inoltre, prima che entrasse in vigore questa politica, gli annunci sulle criptovalute non erano regolati.

Non scompariranno tutti gli annunci

Anche se stai pensando che gli annunci sul paradiso dei bitcoin spariranno per sempre, ti sbagli. Google permetterà a certe società di promuovere i loro servizi che sono in linea generale, bannati da Google. Divenire un annuncio sulle criptovalute approvato da Google non è semplice. Le società devono provenire da determinati paesi, e gli inserzionisti devono far richiesta per un certificato se vogliono che Google mostri I loro annunci. In generale, Google cercherà di filtrare tute le truffe e assicurar che vengano visualizzati solo contenuti affidabili e sicuri.

Ovviamente, la ragione dietro il cambiamento di queste politiche è semplice. I truffatori sono molto persistenti con le truffe relative alle criptovalute, e molte persone sono cadute vittime di queste. Dato che è praticamente impossibile assicurarsi che tutti gli annunci visualizzati siano sicuri, Google ha deciso di bannare questi annunci in generale.

Fonte: uk.businessinsider.com.

 
 
 
 
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *