Gli attacchi ransomware sono in aumento

-
 0

Le manovre offensive contro individui, stati o gruppi stanno diventando una battaglia quotidiana. Dovresti vivere sotto una roccia per non essere a conoscenza degli atti malevoli più famosi, come gli attacchi WannaCry o NotPetya. Proprio di recente, la città di Atlanta ha subito un altro colpo dall’infezione di WannaCry, e la città deve ancora fare un serio controllo dei danni.

La città ha ricevuto richieste di riscatto di $ 51.000 e, ovviamente, il governo ha tentennato nel pagare il riscatto. Fortunatamente, giovedì, la città ha annunciato di aver fatto dei progressi nel ripristino delle reti. Tuttavia, i ricercatori di sicurezza stanno avvertendo gli stati e gli utenti che le infezioni da ransomware dovrebbero essere viste come una delle maggiori minacce, anche se gli hacker sperimentano nuovi ceppi di malware.


Attacco informatico contro la compagnia elettrica in India

Proprio la scorsa settimana, gli hacker sono riusciti a ottenere l’accesso ai sistemi della società elettrica Uttar Haryana Bijli Vitran Nigam in India. Di conseguenza, i truffatori hanno ottenuto una quantità enorme di dati di fatturazione dei clienti dell’azienda. Gli hacker chiedevano anche 1 RS Core, o 10 milioni di rupie, che è di circa $ 150.000 USD. Pertanto, tutte le aziende di tutto il mondo dovrebbero prestare maggiore attenzione alla loro sicurezza informatica, software di patch e aumentare la consapevolezza tra i loro dipendenti.

I servizi essenziali delle città sono spesso presi di mira dagli hacker. Gli attacchi informatici possono causare il caos e arrestare servizi importanti come le utility di invio di emergenza, le fatturazioni online e influenzare altri servizi. Pertanto, le città diventano un obiettivo più redditizio per gli hacker in quanto i governi potrebbero essere più interessati a mantenere i loro servizi essenziali in città che a perdere un paio di migliaia di dollari. Tuttavia, è fantastico che città come Atlanta stiano resistendo rifiutandosi di seguire le richieste degli hacker. Anche se il processo di recupero può richiedere molto più tempo, è importante fare una prendere una posizione contro i truffatori, invece di inviare loro denaro per altri atti dannosi.

I virus ransomware sabotano le città degli Stati Uniti

Nel gennaio 2018, un virus ransomware aveva colpito le biblioteche di St. Louis. In questo caso, gli hacker hanno richiesto $ 35.000 USD come riscatto per ripristino il sistema dopo l’attacco informatico. In totale, la manovra offensiva ha influenzato 700 sistemi informatici nelle biblioteche pubbliche della città del Missouri. Sorprendentemente, le autorità hanno anche rifiutato di pagare il riscatto e hanno scelto una soluzione più dispendiosa in termini di tempo per pulire l’intero sistema informatico e ricominciare tutto da capo.

Un altro tragico incidente è avvenuto solo da pochi giorni fa. Un dispaccio del 911 a Baltimora ha subito un attacco informatico che è riuscito a chiudere temporaneamente il sistema di spedizione. Di conseguenza, gli operatori dovevano fare tutto manualmente fino a quando gli specialisti addestrati hanno lavorato a una soluzione. Secondo Frank Johnson, il responsabile dell’informazione principale dell’Ufficio informazioni del sindaco, ha sostenuto che non sono state fatte richieste di riscatto. L’FBI sta indagando ulteriormente sul caso e spera di trovare ulteriori informazioni su questo attacco informatico contro Baltimora.

Fonte: wptv.com.

 
 
 
 
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *